I nostri consigli per respirare aria fresca e pulita anche d’estate

Dopo un inverno lungo e faticoso (da tutti i punti di vista) come quello appena passato,  siamo tutti desiderosi di giornate tiepide in cui  aprire le finestre e far entrare luce e caldo nelle nostre case (e nelle nostre vite).

Pensa che il famoso architetto Le Corbousier aveva definito come casa ideale quella piena di luce e aria, con pareti il più possibile vuote. Come avere aria fresca e costantemente salubre nei tuoi spazi domestici o di lavoro anche in estate? Abbiamo chiesto aiuto ai nostri esperti per darti qualche consiglio davvero utile.

Finestre e ventilatori: quando, come, per quanto

Per rinfrescare, la cosa più immediata da fare è aprire le finestre quando l’aria fuori è più fresca dell’aria all’interno, come all’alba, al tramonto e durante la notte.

I nostri tecnici suggeriscono di valutare sempre anche la direzione verso cui è rivolta la finestra: le camere con finestre rivolte a sud possono essere insopportabilmente calde in estate, quindi è importante scegliere tende che non lascino passare i raggi del sole. 

Il trucco è mantenere l’aria in movimento, come una brezza che si muove attraverso la tua casa. Per fare ciò, assicurati di avere le finestre aperte alle estremità opposte della casa, lasciando anche aperte le porte che danno sulle altre stanze. Questo creerà una corrente d’aria e permetterà all’aria di muoversi liberamente attraverso la tua casa.

Anche le piante da appartamento possono aiutare a mantenere freschi gli ambienti, oltre che migliorare l’aria come abbiamo già spiegato qui. Le piante, infatti, agiscono come condizionatori d’aria naturali e generano umidità nell’atmosfera. Quindi avere piante da appartamento in giro aiuterà a mantenere la casa fresca in estate in modo naturale. Non dimenticare di annaffiarle, soprattutto quando fuori la temperatura sale!

E i ventilatori? Sono un ottimo aiuto, anche quelli a pale, molto semplici, ma devi usare alcune accortezze perché siano davvero efficaci. Può sembrare controintuitivo, ma il trucco per ottenere il massimo dal tuo ventilatore non è puntarlo sempre nella tua direzione. 

I ventilatori, infatti, se lasciati a se stessi, possono semplicemente far circolare la stessa aria calda. Come fare, quindi? Ricorda: poiché l’aria calda sale, l’aria più fresca nella tua casa sarà a livello del pavimento, quindi posiziona il ventilatore sul pavimento e puntalo verso l’alto. Posizionalo verso la parete opposta, in uno spazio libero da oggetti di grandi dimensioni. In questo modo l’aria più fresca rimbalzerà dal muro e tornerà nella stanza, mescolandosi con l’aria calda per aiutare ad abbassare la temperatura. Per accelerare il processo, puoi mettere una ciotola di acqua ghiacciata davanti alla ventola, in modo che l’aria vi soffi sopra.

Se hai un seminterrato, posiziona un ventilatore che punti dalle scale verso il resto della casa, in modo da spingere verso di te l’aria fresca. Con il caldo e a finestre chiuse l’aria, in casa, diventa velocemente pesante, viziata e rende maggiore la sensazione di disagio e di oppressione. Inoltre, tenere tutto chiuso contribuisce a non far circolare l’aria, aumentando la concentrazione degli inquinanti presenti negli spazi chiusi, con le conseguenze che ben sappiamo (qui puoi leggere cosa succede negli uffici). Per migliorare la qualità dell’aria e sentirla fresca e frizzante puoi accendere il tuo purificatore d’aria per ambienti: il Cube, piccolo e efficiente, consuma molto poco (solo 10 watt) e ti garantisce aria costantemente rigenerata, ossigenata e salubre. E respirando meglio ti assicurerà anche una migliore qualità di vita e di riposo, anche in quelle notti afose in cui dormire bene sembra un miraggio.

La tua aria condizionata è salubre?

Prepara il tuo condizionatore per l’estate

Preparare il tuo condizionatore per la prossima estate è fondamentale per godere di ambienti freschi, salubri e sicuri. La prima cosa da fare è far eseguire dal tuo tecnico di fiducia una messa a punto dell’unità, per diagnosticare eventuali problemi e risolverli prima che inizi il caldo dell’estate.

Successivamente è fondamentale sostituire i filtri dell’aria, essenziali per mantenere fresca la tua casa e far funzionare correttamente il condizionatore. Il filtro dell’aria può, infatti, ostruirsi e causare problemi all’aria condizionata. Se si ostruisce, noterai una differenza nel flusso d’aria. Assicurati, inoltre, di mantenere pulita l’unità e controlla i livelli di refrigerante. Controlla l’unità esterna per assicurarti che non vi siano foglie e tieni l’area del condensatore libera da erba, sassi, foglie o sporcizia. 

Nonostante la pulizia e la manutenzione, i sistemi di distribuzione dell’aria possono sviluppare al loro interno inquinanti batterici e chimici che vengono trasportati negli ambienti dal flusso dell’aria, peggiorandone la qualità e influendo direttamente sul tuo benessere. 

Per sanitizzare le superfici interne dei canali e, di conseguenza, dell’aria in transito nei tuoi spazi puoi far installare un sistema Jonix Inside: la sua tecnologia avanzata a plasma freddo (Jonix Non Thermal Plasma Technology) agisce su batteri muffe, virus, inquinanti chimici, VOC e odori, restituendoti ambienti sicuri e salubri.

Il sistema Jonix Inside è studiato per essere facilmente installabile in tutti i tipi di canalizzazione, dove si voglia prevenire o eliminare la formazione di colonie batteriche sulle superfici del canale e quelle aerotrasportate.
Jonix Inside è semplice ed essenziale e in ottica di gestione integrata degli impianti, il controllo e le funzioni possono essere gestite da remoto.

Il sistema Jonix Inside ha caratteristiche che lo rendono efficace ed efficiente:

  • abbatte la carica microbica e dei composti organici volatili fino al 99% rispetto alla loro concentrazione iniziale;
  • ha un basso consumo energetico: dai 20 ai 40 watt;
  • migliora la qualità percepita dell’aria: eliminando anche gli odori dall’aria in transito;
  • non usa o produce sostanze chimiche residue.